Le microonde: cosa sono?

Da : | 0 Commenti | On : 7 marzo 2017 | Categoria : Funzionamento del microonde

Le microonde sono presenti in natura. Esistono attorno a noi: il sole ne emette,; fra le più conosciute figurano i raggi ultravioletti, la luce visibile, i raggi infrarossi e le onde radioelettriche della radio e della televisione. Tutte queste onde fanno parte dello spettro elettromagnetico e la loro frequenza si misura in Hertz (numero di oscillazioni per unità di tempo). La frequenza delle microonde utilizzate per i relativi forni è di 2450 Megahertz.

Perché riscaldano?

L’emissione di microonde, che oscillano alla velocità di due miliardi e quattrocentocinquanta milioni di volte al secondo, provoca una fortissima e istantanea agitazione delle molecole di acqua, presenti a milioni in ogni millimetro di tutti gli alimenti. e un conseguente rapido riscaldamento degli alimenti stessi. Questa azione di riscaldamento non si limita alla superficie come nella cottura tradizionale, ma si produce in profondità. Penetrando negli alimenti, però, le microonde perdono la loro potenza, tanto che, oltre i due centimetri di profondità, la cottura si verifica per conduzione.

Share This Post!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *